ICI - informazioni

CHI PAGA

L'I.c.i., imposta comunale sugli immobili, deve essere pagata:

· Dai proprietari di fabbricati, aree edificabili e terreni agricoli situati nel territorio del Comune;

· Dai titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie) sugli immobili sopra elencati;

· Dai locatari in caso di locazione finanziaria (leasing);

· Dai concessionari di aree demaniali.

SONO ESENTI DAL PAGAMENTO L’ABITAZIONE PRINCIPALE (abitazione di residenza) E LE RELATIVE PERTINENZE (box e garage).

I PROPRIETARI DI ABITAZIONI PRINCIPALI CLASSIFICATE NELLE CATEGORIE CATASTALI : A1 - A8 - A9 SONO INVECE TENUTI AL PAGAMENTO.

COME SI CALCOLA

L’imposta è calcolata applicando alla base imponibile l’aliquota deliberata annualmente dal Comune.

 

 

ALIQUOTE 

Le aliquote in vigore per il 2011 sono le seguenti (invariate rispetto all'anno precedente):

· Abitazione Principale e pertinenze (A1 - A8 - A9): 5,4 per mille;

· Fabbricati in manutenzione straordinaria, ristrutturazione: 4 per mille;

· Detrazione per abitazione principale  EURO 150,00;

· Detrazione per portatori di handicap  EURO 220,00;

BASE IMPONIBILE

 

FABBRICATI

La base imponibile è rappresentata dalla rendita catastale (rendita da non confondere con il valore dell'immobile) rivalutata del 5% e poi moltiplicata:

1. per 100 per i fabbricati dei gruppi catastali A, B e C (con esclusione delle categorie A/10 e C/1);

2. per 50 per i fabbricati del gruppo catastale D e della categoria A/10;

3. per 34 per i fabbricati della categoria C/1.

 
TERRENI AGRICOLI
L'imposta si paga sulla base del reddito dominicale del terreno risultante in catasto al 1° gennaio dell'anno di imposizione rivalutato del 25%. Nel caso in cui i terreni siano posseduti e condotti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli sono previste particolari riduzioni (vedi l'art. 9 del D.Lgs. 504/1992).

AREE FABBRICABILI

L'imposta si paga sulla base del valore venale in comune commercio all'1 gennaio dell'anno di imposizione. 

La Giunta Comunale determina per zone omogenee i valori venali minimi di riferimento (vedi allegato).

 
L'ammontare dell'imposta deve essere proporzionale ai mesi dell'anno solare durante i quali si è avuto il possesso: il mese in cui la proprietà o il diritto reale di godimento si è protratto solo in parte è computato per intero se il contribuente ha posseduto l'immobile per almeno 15 giorni, mentre non è conteggiato se il possesso è durato meno di 15 giorni. In sostanza, vale il criterio di "prevalenza temporale".
 
AGEVOLAZIONI ICI
Si considerano abitazioni principali, con conseguente applicazione dell’esenzione:
 quelle concesse in uso gratuito e relative pertinenze (dichiarazione sostitutiva di atto notorio) a parenti entro il PRIMO GRADO in linea retta (GENITORI E FIGLI) purché il parente vi abbia la residenza anagrafica;
 le unità immobiliari possedute da soggetti che hanno la residenza in istituti di ricovero o sanitari, purché non siano affittate. 

 

Adempimenti

QUANDO E COME SI PAGA

Il versamento dell’imposta può avvenire in due rate, scadenti 16 Giugno 2011 e il 16 Dicembre 2011: la prima pari al 50% dell’imposta dovuta calcolata in riferimento agli immobili posseduti nell'anno 2011 e sulla base delle aliquote e delle detrazioni relative all’anno precedente; la seconda pari al saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno 2011. Resta nella facoltà del contribuente provvedere al versamento dell'imposta complessivamente dovuta in unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 Giugno 2011.

L’importo minimo per il versamento è di EURO 3,00. Il pagamento deve essere effettuato con arrotondamento all’ Euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi ovvero per eccesso se superiore a detto importo.

 L’imposta si paga tramite:

1. bollettini di c/c postale 15731250 intestati a “Comune di Verolanuova – Servizio Tesoreria ICI” (disponibili presso l’Ufficio Tributi)

2. modello F24.

DICHIARAZIONE

Per le variazioni intervenute nell’anno 2010 è soppresso l’obbligo di presentazione della dichiarazione ICI, con le seguenti eccezioni

per adempimenti previsti in materia di riduzione dell’imposta (es. applicazione detrazione per abitazione principale, riduzione per inagibilità/inabitabilità, riduzione per attività agricola); 

per elementi rilevanti ai fini ICI che dipendono da atti e provvedimenti per i quali non sono poi trasmesse informazioni all’ufficio catasto o alla conservatoria dei registri immobiliari (es. cambio di valore e/o destinazione dell’area fabbricabile, lavori di recupero di un fabbricato per cui la base imponibile diventa il lotto di area fabbricabile). 

Pertanto nel caso di variazioni 2010 che comportano l’obbligo di dichiarazione ICI su appositi modelli ministeriali, la trasmissione all’Ufficio Tributi è da effettuare entro il

30 GIUGNO 2011 (31 luglio 2011 per chi presenta il Modello Unico in via telematica). 

RIMBORSI 

Il contribuente può chiedere il rimborso per le somme pagate e non dovute entro CINQUE ANNI dal pagamento.  

Costi

Nessuno. 

Tempi

Nessuno. 

Note

Niente. 

Settore di riferimento

Servizio contabile

Responsabile

Stefania Maroli
030 9365083
maroli.s@comune.verolanuova.bs.it

Ufficio di riferimento

Ufficio tributi

Responsabile ufficio

Stefania Maroli
030 9365083
maroli.s@comune.verolanuova.bs.it

Sede

Piazza Libertà, n.37 25028 Verolanuova

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Data di aggiornamento scheda

23/03/2011

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi