IL PARCO COMUNALE

19 GIUGNO 2005

Inaugurazione del Parco Comunale "Angelo e Lina Nocivelli"
 
Gli alberi e le aiuole - specialmente quelle in cui sono state piantate splendide rose - del grande parco incorniciano il centro storico di Verolanuova ed i suoi edifici più rappresentativi (il Castel Merlino, la chiesa della Disciplina e la basilica romana minore), mettendone in evidenza non solo il cospicuo patrimonio naturalistico ma anche le rilevanti ricchezze artistiche e paesaggistiche.

 

 

IL NUOVO PONTE CHE DA SUL GRANDE PARCO "Angelo e Lina Nocivelli"

INSTALLAZIONE DELLA PRIMA META' DEL PONTE
Il 31 Agosto ed il 1° Settembre 2005 a Verolanuova è stato realizzato il collegamento tra la via San Rocco ed il Parco Comunale «Angelo e Lina Nocivelli», nuovo elegante salotto della cittadina, attraverso il posizionamento di una speciale passerella pedonale sopra il fiume Strone, che lambisce l’area verde. L’opera è stata realizzata nelle immediate vicinanze dell’incrocio tra via Mazzini e via San Rocco, appunto, sul lato occidentale del neoinaugurato parco e nelle prospicienze del suo principale ingresso, quello di via Indipendenza.

 

 

INSTALLAZIONE DELLA SECONDA META' DEL PONTE
La scelta della collocazione ha un duplice fine. Da un punto di vista logistico si vuole facilitare l’accesso alla zona spettacoli e rendere fruibile la Cascina De Gasperi che in futuro ospiterà un bar e vari servizi all’interno del nuovo giardino. L’opera soddisfa anche esigenze di carattere estetico, costituendo l’ideale completamento del giardino, già di per sè incantevole, specialmente nella stagione in corso, per la bellezza ed il rigoglio del verde.

 

 

AL TERMINE DEI LAVORI LA STRUTTURA SI PRESENTA COSI'
Dunque, la nuova struttura è un ponte del tipo «ad arco», a tre cerniere realizzate in legno lamellare. La scelta è stata determinata dalla luce propria della struttura che con un’unica arcata supera l’alveo del fiume Strone e la sua realizzazione è stata altresì sostenuta da specifiche indagini storiche sulla portata del corso d’acqua, che hanno consentito di calcolare in base alle piene occorse negli ultimi 30 anni il necessario spazio di sicurezza sottostante.

 

Tale struttura portante, realizzata con due travi parallele sagomate ad arco che raggiungono i 5 metri nel punto di massima freccia, sostiene la passerella pedonale il cui spazio calpestabile in larice naturale ha una larghezza di 2 metri e 40 ed una lunghezza di oltre 30 metri. I parapetti sono in due montanti verticali accostati e le specchiature sono realizzate con lamiera stirata e zincata a caldo

IL PONTE ULTIMATO E IMMERSO NELLA MERAVIGLIOSA REALTA' DEL PARCO
Oltre a rispondere alle precise esigenze funzionali già ricordate e ad inserirsi elegantemente nel grande giardino realizzato dalla famiglia Nocivelli su un’area comunale di oltre 40.000 mq per consentire non solo ai verolesi ma anche ai visitatori del Parco dello Strone di godere di splendidi e caratteristici angoli, costituisce anche un punto d’osservazione privilegiato dal quale è possibile ammirare un paesaggio davvero unico

(Si ringrazia per le foto Claudio Loda)

Riferimenti Normativi

Ultima modifica: Lun, 05/10/2015 - 09:42