PQ

Pannolini assorbenti "usa e getta"
Questo tipo di pannolino non deve mai essere gettato nel w.c..
C'è, infatti, il rischio che i pannolini possano otturare le tubazioni ed arrecare danni agli impianti di depurazione quando i filamenti di cotone giungono alle loro parti mobili. Vanno perciò gettati nei normali sacchetti della spazzatura.

Pic-nic
Alla fine di una scampagnata non devono essere lasciati sul terreno pacchetti vuoti di sigarette, tovaglioli di carta, piatti e bicchieri di plastica, scatolette e avanzi di cibi.
Ricordatevi di raccogliere tutti i residui e di gettarli ben chiusi in una borsina di plastica, nel più vicino cassonetto o cestino per rifiuti.

Pile
Le pile per radio, transistor, rasoi, orologi, calcolatrici, ecc. possono contenere sostanze chimiche inquinanti quali, ad esempio, mercurio, nickel, cadmio e piombo, la cui presenza deve essere indicata, per legge, sulla pila stessa. Per questo motivo, non devono mai essere mescolati ai rifiuti domestici.
Per disfarsene correttamente ci sono varie possibilità:
- buttarle nei cestini con la scritta "PILE";
- lasciarle ai negozi d'articoli elettrici o ai fotografi che espongono l'apposito contrassegno
- portarle ai Centri di Raccolta Differenziata;
Consiglio: chi utilizza abitualmente apparecchiature a batterie e bene che faccia uso di pile ricaricabili, per rispettare l'ambiente ed evitare eccessive spese.
Molte apparecchiature sono dotate di pile ricaricabili (telefoni cellulari, trapani elettrici, rasoi elettrici, avvitatori, elettro utensili nel campo del fai-da-te, ecc.).
Quando tali pile dovranno essere sostituite perché esauste anch'esse potranno essere smaltite come le altre.

Plastica
I contenitori di plastica per liquidi da 5 cc a 10 litri e gli altri imballaggi di plastica (sacchetti, scatole, barattoli, pellicole, film e vaschette per alimenti) vengono raccolti negli appositi cassonetti di colore giallo collocati in prossimità delle scuole e dei punti ecologici.
Le bottiglie e i flaconi devono essere completamente vuoti, possibilmente schiacciati per occupare meno spazio nel cassone.
Possono essere messi nei cassonetti: borsine e sacchetti di plastica, vassoi in plastica, pellicole per alimenti, vasetti che hanno contenuto lo yogurt.
Non possono invece essere messi gli oggetti di plastica che non siano imballaggi (giocattoli, accessori per la casa, spazzolini da denti, etc.). Tutte le plastiche voluminose possono essere portate ai cassoni, ai Centri di Raccolta Differenziata.

Pneumatici
I pneumatici usati sono considerati rifiuti voluminosi e perciò non devono essere gettati nei cassonetti. Chi intende disfarsene deve portarli ai Centri di Raccolta Differenziata.
Verranno destinati al riciclaggio o al recupero energetico.

Porte

(vedi "Rifiuti voluminosi")

Prodotti chimici domestici
Sono prodotti chimici domestici tutti quei prodotti che vengono usati per la pulizia della casa, degli indumenti, delle suppellettili e per i piccoli lavori di verniciatura, giardinaggio, sviluppo fotografico, ecc.
Prodotti tipici sono: trielina, benzina, solventi e smacchiatori, detergenti per la pulizia dei w.c. e chimici in genere, acido cloridrico (o muriatico), solforico, candeggina, ammoniaca, disinfettanti, prodotti per lo sviluppo fotografico, vernici, liscive, antiparassitari, insetticidi, oli minerali, ecc. Tali prodotti sono spesso etichettati con i simboli di pericolo (vedi la voce corrispondente), ad indicare che sono infiammabili, irritanti o tossici e nocivi.
I residui di questi prodotti pertanto non devono mai essere gettati nella spazzatura o negli scarichi (lavandini, w.c., fognature, ecc.).
Le sostanze contenute in tali materiali sono nocive e pericolose per l'ambiente e per gli organismi viventi.
La loro azione chimica è letale per i batteri impiegati negli impianti di depurazione biologica e può creare danni alle membrane plastiche delle discariche o un maggiore consumo di reagenti negli impianti di termoutilizzazione.
Per garantire il corretto smaltimento di questi materiali è necessario conferirli ai Centri di Raccolta Differenziata che provvedono, periodicamente, all'invio agli impianti di riciclaggio e di inertizzazione.

Prodotti per sturare gli scarichi
Questi prodotti richiedono una particolare attenzione perché possono contenere sostanze chimiche corrosive.
Per riattivare gli scarichi è sempre meglio ricorrere ai flessibili o alle ventose che non causano danni alle tubazioni.
Per l'eventuale smaltimento del liquido non utilizzato, vedi "Prodotti chimici domestici".
é bene ricordare che limitando l'uso di questi prodotti, si contribuisce a diminuire l'inquinamento delle acque.

Pulizia strade
La pulizia delle strade è fatta con macchine spazzatrici e con interventi manuali (pala e ramazza) il secondo e quarto mercoledì di ogni mese pioggia permettendo.
Per aiutare a tenere pulito il nostro Comune sono a disposizione diversi cestini per i piccoli rifiuti.

Punti Ecologici
Sono gruppi di cassonetti destinati ad accogliere carta, vetro, plastica collocati in spazi possibili di alcune vie del territorio comunale.

 

Ultima modifica: Mar, 06/10/2015 - 11:33